Coppa Italia di Calcio a 5, trionfa il Bagheria Città delle Ville

Redazione

Sport

Coppa Italia di Calcio a 5, trionfa il Bagheria Città delle Ville

di Redazione 
Coppa Italia di Calcio a 5, trionfa il Bagheria Città delle Ville

Trionfo in casa, trionfo che vale doppio. Il Bagheria Città delle Ville vince la Coppa Italia di serie C1 di futsal siciliano dopo una strepitosa due giorni di calcio a 5, giocato ai più alti livelli possibili e in una cornice come il Pala Dalla Chiesa e Setti Carraro, che nelle tre partite disputate tra venerdì e sabato ha saputo fare da contorno degno di uno spettacolo come quello visto sul parquet. La formazione di mister Tripoli è stata brava a mettere le proprie armi principali nel rettangolo di casa fin dall’inizio, cercando di mettere pressione a una ottima Sporting Catania, capace di restare in partita finchè le forze fisiche lo hanno consentito e soprattutto finchè la compagine bagherese non ha alzato nuovamente il ritmo della partita, facendola pendere dalla propria parte e concludendo la serata con la coppa in mano e con tanti sorrisi. Onore delle armi, in ogni caso, agli etnei di mister Sgroi che hanno dato il massimo e hanno messo sul parquet le proprie doti, rappresentate da un roster quadrato e con ottime individualità.

La partita inizia con il Bagheria che attacca a testa bassa, con Puleo che fa da regista e innesca Cannata: la zuccata del 21 blu impatta sulla traversa, poi la schiena di Pacini accomoda l’1-0. Padroni di casa in controllo fisico e mentale della sfida, Moncada si ricorda di essere stato eroe in semifinale e vuole esserlo anche in finale: punizione di Leto murata, il 23 arriva lestissimo e gonfia ancora la rete etnea. La reazione dello Sporting è affidata alla rapidità di Cardaci e ai guizzi di Pellegrino, ma prima dell’intervallo è ancora gioia bagherese: ci pensa Cascino, appena entrato a portare i suoi sul 3-0 proprio a fil di sirena. Si torna sul parquet con l’ipotesi di vedere i catanesi all’assalto, e infatti ci pensa Dario Pellegrino a segnare la rete che riduce le distanze, ma passano giusto un paio di minuti prima che entri in scena capitan Pisciotta: non poteva non esserci la sua firma, palla in porta e 4-1. Lo Sporting non molla, Cardaci trova il modo per incunearsi nell’area di casa e per battere Lo Piparo, ma Moncada ha una missione da compiere e la realizza: due gol fantastici dell’MVP di questa Final Four, Bagheria sul 6-2 e con le mani sulla coppa. Di Mauro mette ancora qualche brivido, Leto realizza di testa la rete del definitivo 7-3.

È tripudio per un Bagheria città delle Ville che ha visto questa Final Four organizzata sul proprio parquet e ha fatto di tutto per portarla a casa, alzando in maniera vistosa i giri del motore dopo una semifinale giocata quasi sotto ritmo, per stessa ammissione dei protagonisti. Il giusto epilogo di una manifestazione che ha visto come protagoniste anche Mabbonath e PGS Luce, ma che ha dato anche la possibilità di mettere in mostra un gran bel futsal, sport entusiasmante e purtroppo poco reclamizzato soprattutto in orbita locale. È in questo senso che va dato merito a chi ha reso possibile questa manifestazione, Maximiliano Birchler in primis, con la stretta collaborazione tra federazione e Bagheria città delle Ville. Ora per i ragazzi di mister Tripoli arriva la prima fase nazionale, ma intanto ci si gode la festa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Altre notizie su villabatepress

redazione@madoniepress.it