Misilmeri, tenta la truffa dello “specchietto” ma gli va male: arrestato

Redazione

Cronaca

Misilmeri, tenta la truffa dello “specchietto” ma gli va male: arrestato

di Redazione 
Misilmeri, tenta la truffa dello “specchietto” ma gli va male: arrestato

Un 33enne di Avola è stato arrestato con l’accusa di truffa. L’episodio ieri pomeriggio a Misilmeri. Giuseppe D’Amico 33enne di Avola, si sarebbe avvicinato all’auto di un anziano colpendola con dei sassi inducendo la vittima a fermarsi con la scusa di avergli rigato la fincata dell’auto. L’uomo sembra sia riuscito a farsi consegnare dall’anziano anche la somma di 100 euro dalla vittima a titolo risarcitorio.

Grazie alla segnalazione di alcuni cittadini ed all’impianto di videosorveglianza presente nel comune di Bolognetta, i militari sono riusciti a ricostruire tutta la dinamica ed a trarre in arresto l’uomo, volto noto alle forze di polizia, quale autore della “truffa dello specchietto”.

D’Amico è stato arrestato e ristretto presso le camere di sicurezza della stazione di Misilmeri in attesa del rito direttissimo presso il Tribunale di Termini Imerese, a seguito di convalida dell’arresto è stato disposto l’obbligo di firma.

D'AMICO GIUSEPPE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Altre notizie su villabatepress

redazione@madoniepress.it