Villabate, Retaggio: «Tassa sui rifiuti distribuita in due rate invece delle tre previste»

Redazione

Politica

Villabate, Retaggio: «Tassa sui rifiuti distribuita in due rate invece delle tre previste»

di Redazione 
Villabate, Retaggio: «Tassa sui rifiuti distribuita in due rate invece delle tre previste»

“Con ben due mesi di ritardo rispetto a quanto prevede il vigente regolamento comunale sulla Tari, cominciano ad arrivare in questi giorni nelle case dei contribuenti villabatesi le bollette relative all’acconto della tassa 2018. Oltre all’aumento del 9%, nonostante i termini previsti per il pagamento in acconto parlino chiaramente di tre rate con scadenza 30 aprile, 31 luglio e 30 ottobre 2018, le rate effettivamente inviate sono due”.

Lo afferma Antonino Retaggio (nella foto), consigliere comunale di opposizione, aggiungendo: “L’importo pari al 90% dell’anno precedente che, ai cittadini doveva essere rateizzato in tre bollette, è stato quindi suddiviso in due, aggravando ulteriormente sulle tasche dei contribuenti onesti ed in regola con i versamenti, oltre a rendere di fatto più consistente il pagamento. É questa un’altra gaffe per l’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Oliveri che, lamentandosi giustamente per la difficoltà delle casse comunali a causa della scarsa riscossione dei tributi, con errori come questo di certo non favorisce ed invoglia i cittadini a pagare”.

Abbiamo contattato l’amministrazione comunale per avere una replica. Non appena dovesse arrivare la pubblicheremo.

Secondo Retaggio “c’è la palese violazione del regolamento comunale, che stabiliva anche per quest’anno l’invio di tre rate in acconto oltre a quella per il saldo. Quello che accade con la Tari, altro non è se non l’ennesima dimostrazione di incapacità politica, amministrativa ed organizzativa di una compagine ormai allo sbando, che sta precipitando il Comune di Villabate nelle sfascio più totale”.

Il consigliere comunale aggiunge: “Invito l’amministrazione ad adottare i dovuti provvedimenti per informare la cittadinanza sull’errore commesso, ripristinando la rateizzazione stabilita e gli importi dovuti, così come previsto dal vigente regolamento. Inoltre in questi giorni molti cittadini sono stati costretti a sopportare disagi per la chiusura a singhiozzo dell’ufficio protocollo comunale, a causa di scelte sbagliate operate dall’amministrazione in seguito alla rotazione del personale. Insomma, con un’amministrazione in perfetto stato confusionale, il continuo spostamento di funzionari e dipendenti non fa che peggiorare il funzionamento della macchina amministrativa, ed i disservizi per i cittadini diventano ogni giorno più evidenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Altre notizie su villabatepress

redazione@madoniepress.it