Furbetti del cartellino e assenteisti al comune di Misilmeri, 10 indagati

Redazione

Palermo e provincia

Furbetti del cartellino e assenteisti al comune di Misilmeri, 10 indagati

di Redazione 
Furbetti del cartellino e assenteisti al comune di Misilmeri, 10 indagati

I Carabinieri di Misilmeri hanno notificato tre provvedimenti cautelari di sospensione dall’esercizio di un pubblico ufficio o servizio per 12 mesi nei confronti dei dipendenti dell’ufficio anagrafe del comune in provincia di Palermo, nonché sono state notificate ulteriori sette informazioni di garanzia nei confronti di altri dipendenti comunali. Il provvedimento è stato emesso dal Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Termini Imerese dopo che, le indagini eseguite dai militari della Stazione, hanno permesso di appurare che oltre la metà degli impiegati comunali, si assentavano durante l’orario di lavoro, per effettuare varie commissioni personali, tra cui compere presso venditori ambulanti ovvero presso il vicino supermercato. È inoltre emerso che la registrazione dell’orario di servizio dei dipendenti non presenti sul luogo di lavoro veniva spesso garantita da altri colleghi che timbravano in entrata/uscita per conto degli assenti.

“I fatti che vedono protagonisti i dipendenti comunali di Misilmeri ci rammaricano tanto. Riponiamo nella magistratura e nelle autorità militari la massima fiducia affinché si continui a fare luce sui fatti accertati ed oggetto dell’indagine.  Il Comune di Misilmeri adotterà tutti i provvedimenti necessari per tutelare l’immagine del nostro Comune con tutte le azioni necessarie nelle sedi opportune.”. Lo afferma il sindaco di Misilmeri Rosalia Stadarelli in merito agli avvisi di garanzia inviati a dieci dipendenti comunali indagati.

Un commento a “Furbetti del cartellino e assenteisti al comune di Misilmeri, 10 indagati”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Altre notizie su villabatepress

redazione@madoniepress.it