Le parole di Papa Francesco che toccano le corde del cuore

Redazione

Palermo e provincia

Le parole di Papa Francesco che toccano le corde del cuore

Le parole di Papa Francesco che toccano le corde del cuore
domenica 16 Settembre 2018 - 16:08

Riportiamo qui i passaggi più significanti dell’omelia di Papà Francesco in visita pastorale a Palermo

“Abbiamo bisogno di uomini e donne veri, che denunciano il malaffare e lo sfruttamento, che vivono relazioni libere e liberanti, che amano i più deboli e si appassionano di legalità, specchio di onestà interiore. Abbiamo bisogno di uomini e donne che fanno quel che dicono, dicendo no al gattopardismo dilagante”. Dal Pontefice anche un messaggio per stare più vicino agli anziani, che sono una risorsa utile per i ragazzi.

“Parlate con gli anziani, ascoltate gli anziani, litigate con gli anziani perchè loro possono darvi le radici. Senza radici tutto è perduto. Non si può creare speranza senza radici. Se qualcuno pensa che i vecchi siano noiosi vi dico invece che possono dirvi cose interessanti che vi daranno forza per andare avanti. Prendete da loro la forza, l’appartenenza. Senza appartenenza si è giovani senza identità, senza faccia. Il Signore non si ascolta stando in poltrona.

Dio si scopre camminando, facendo qualcosa per gli altri e facendo del bene. Non si aspetti che nella vita accada magicamente qualche cosa. Dio detesta la pigrizia e ama l’azione. Non vi sentite mai arrivati. Meglio cavalcare i sogni belli con qualche figuraccia che diventare pensionati del quieto vivere: meglio buoni idealisti che pigri realisti: meglio essere Don Chisciotte che Sancho Panza.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Altre notizie su villabatepress

redazione@madoniepress.it