Salviamo il fiume Oreto. La campagna del Fai per bonificare il corso d’acqua dei palermitani

Redazione

Palermo e provincia

Salviamo il fiume Oreto. La campagna del Fai per bonificare il corso d’acqua dei palermitani

Salviamo il fiume Oreto. La campagna del Fai per bonificare il corso d’acqua dei palermitani
mercoledì 17 Ottobre 2018 - 08:53

Il Fai, fondo ambiente italiano, ha lanciato una campagna per la salvaguardia del fiume Oreto. Il corso d’acqua che attraversa i comuni di Altofonte, Monreale e Palermo. In occasione delle Giornate d’Autunno è stato possibile visitare la foce del fiume Oreto, da tempo fortemente inquinata. La campagna per salvare l’Oreto è all’interno di un contest nazionale che vede il fiume al secondo posto nella classifica nazionale dei luoghi da salvare

Ed è proprio alla foce la parte più inquinata, nel tratto tra Villagrazia e Brancaccio ci sono rifiuti di ogni tipo: sfabbricidi scaricati illegamente, copertoni abbandonati, fusti aperti di cui non si riconosce l’origine. Poi c’è la plastica delle bottiglie, il vetro, il legno di vecchi arredamenti e una vasca di eternit recentemente abbandonata. Man mano che si risale il fiume l’aria diventa irrespirabile, l’acqua cambia colore a causa degli scarichi fognari abusivi, una melma nera si mescola con l’acqua stagnante.

Per votare il fiume Oreto tra i luoghi del cuore c’è tempo fino al prossimo 30 novembre. Un’occasione unica per esprimere il proprio amore per Palermo. Un’opportunità soprattutto per stilare un progetto che possa rivalutare il fiume. Le modalità di partecipazione al concorso sono tre: sul sito www.iluoghidelcuore.it; attraverso la raccolta voti su moduli cartacei (scaricabili dal sitowww.iluoghidelcuore.it) e nelle filiali del gruppo Intesa Sanpaolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Altre notizie su villabatepress

redazione@madoniepress.it