“Il Codice Kavad: un affare ancestrale”: la presentazione del libro di Giovanni Cavadi

Redazione

Palermo e provincia

“Il Codice Kavad: un affare ancestrale”: la presentazione del libro di Giovanni Cavadi

“Il Codice Kavad: un affare ancestrale”: la presentazione del libro di Giovanni Cavadi
mercoledì 06 Febbraio 2019 - 10:14

Sarà presentato sabato 09 febbraio alle ore 17, presso la prestigiosa sala Borremans di palazzo Butera, il libro di Giovanni Cavadi, “Il Codice Kavad: un affare ancestrale”.

Un racconto che conduce per mano il lettore alla ricerca di una verità unica, viaggiando attraverso tre secoli per rivivere una tragedia assai simile alla shoah del popolo ebraico, vissuta dal popolo armeno e curdo. Da Giorgio Castriota, l’autore ci condurrà fino a Giordano Bruno, passando per il cardinale Cesarini e Vlad III° meglio noto come il conte Dracula, il tutto con la brillante esposizione di Giovanni Cavadi.

La storia del nome di una comune famiglia siciliana dei nostri tempi ci inizia ad un viaggio alla ricerca di antichi suoni e significati, dall’Albania caucasica a quella balcanica, sino alla Sicilia odierna e misterica. Kavad è un antico fonema ario, ricco di simbolismi e valori semantici ancestrali, inoltre la sua distribuzione geografica e temporale è particolarmente significativa per chi è appassionato al sapere sui gruppi parentali.

Nel libro si traccia un affresco storico trasversale sul mondo mediterraneo ed orientale, attraverso un focus sulle particolari vicende di alcuni personaggi comunemente considerati protagonisti minori. Il mondo tardo antico e medievale mediterraneo, l’area iranica ed afghana del periodo pre-islamico, le crociate, l’Islam ed il templarismo, la caduta di Costantinopoli, sono alcuni degli scenari che fanno da sfondo ad una vicenda singolare, che diviene l’occasione per la trattazione eclettica di temi cosiddetti minori, spesso trascurati dalla maggioranza degli storici.

La manifestazione sarà presentata da Giuseppe Gargano, del gruppo “Movimentiamo Baaria” e dall’esperto d’arte e cinema Niki Domenico Mancini. L’evento rientra tra quelli già in programma del gruppo. Sarà presente la coordinatrice del movimento Alessandra Iannì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Altre notizie su villabatepress

redazione@madoniepress.it