Villabate, tutti contro il presidente Pitarresi: “Si faccia la verifica della maggioranza”

Redazione

Cronaca

Villabate, tutti contro il presidente Pitarresi: “Si faccia la verifica della maggioranza”

Villabate, tutti contro il presidente Pitarresi: “Si faccia la verifica della maggioranza”
sabato 09 Febbraio 2019 - 14:40

“Abbiamo assistito alla consueta gestione da parte di Giovanni Pitarresi, molto personalizzata – ha detto il consigliere di Villabate Dario Bua – che ha gestito il regolamento che peraltro è molto chiaro, usando due pesi e due misure. Mi riferisco alla gestione dei minuti disponibili per poter comunicare al consiglio, fatti di rilevanza territoriale. Tutti hanno avuto a disposizione cinque minuti (più o meno), contro i ben otto minuti dello stesso Giovanni Pitarresi”.

“Capirete l’importanza di avere il tempo disponibile per poter parlare ed esprimere concetti chiari, e la legge è uguale per tutti. Per non parlare poi delle repliche e delle contro repliche non previste. Insomma, tanto per cambiare, non si è capito nulla. Ci sono stati interventi del sottoscritto, del consigliere Centorbi e del consigliere Cenci. A questi interventi, poco opportunamente per il ruolo che ricopre Giovanni Pitarresi, ha risposto polemizzando e, in alcuni casi, come successo per il mio intervento, affermando inverosimili accuse. Chi mi conosce bene, sa che non le mando a dire a nessuno e non ho l’esigenza di confabulare, cosa che in questo consiglio fanno in molti”.

“La verità è che un presidente del consiglio comunale dovrebbe essere al di sopra delle parti e non dovrebbe fare politica proprio perchè rappresenta tutti i consiglieri comunali. Posso tranquillamente affermare che quest’atteggiamento, non è mai stata caratteristica di questo presidente”, ha aggiunto Dario Bua.

In particolare il consigliere Bua indica due argomenti di particolare delicatezza, il primo, la denucnia delle irregolarità nella gestione del Bilancio partecipato. Date, presentazioni, gestione, mancate pubblicazioni, “Solo per arrivare ad assegnare denaro pubblico dei cittadini ad associazioni (in alcuni casi sempre le stesse) – accusa Bua – e accrescere la soddisfazione di chi magari in seguito ne sarà riconoscente”. Il consigliere ha poi fatto sapere che una denuncia è stata presentata agli Enti Locali competenti, un’altra sarà presentata invece alla Procura della Repubblica. “Chi ha commesso irregolarità, dovrà pagare”, ha continuato Dario Bua.

“Una cosa la voglio però sottolineare – ha concluso il consigliere – il sindaco Oliveri, pur essendo presente a tutti questi fatti di poca eleganza, a mio avviso è solo stato spettatore e vittima come tanti altri, soffrendo e mortificandosi in silenzio durante i fatti”.

Gaspare Centorbi della lista Lavoro Famiglia Solidarietà dopo “l’indecoroso spettacolo che è avvenuto nell’ultima seduta consiliare dell’8 febbraio, con malumori e incomprensioni all’interno della maggioranza”, ha chiesto al sindaco che venga al più presto fatta una verifica di maggioranza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Altre notizie su villabatepress

redazione@madoniepress.it