Villabate è il paese con la più alta densità demografica della Sicilia

Redazione

Cronaca

Villabate è il paese con la più alta densità demografica della Sicilia
Villabate custodisce un primato tutto da decifrare. A rivelarlo è l'Istat nella sua indagine sulla popolazione residente in Italia. Il comune alle porte di Palermo ha il più alto tasso di densità demografica dell'isola

Villabate è il paese con la più alta densità demografica della Sicilia

Villabate custodisce un primato tutto da decifrare. A rivelarlo è l'Istat nella sua indagine sulla popolazione residente in Italia. Il comune alle porte di Palermo ha il più alto tasso di densità demografica dell'isola

sabato 16 Marzo 2019 - 18:19

Villabate custodisce un primato tutto da decifrare. A rivelarlo è l’Istat nella sua indagine sulla popolazione residente in Italia. Il comune alle porte di Palermo ha il più alto tasso di densità demografica dell’isola: ovvero, 5.280 abitanti per chilometro quadrato. Segue Gravina di Catania 4.943 per chilometro quadrato e Palermo 4.160 abitanti per chilometro quadrato. Al quarto posto si piazza un altro comune confinante con Villabate, ovvero Ficarazzi che si attesta a 3.706 unità per chilometro quadrato. All’ultimo posto? Sclafani Bagni, il comune in provincia di Palermo, è al 390esimo posto per densità demografica, ovvero ci sono appena solo 3 abitanti ogni chilometro quadrato.

La classifica riflette anche l’incidenza di urbanizzazione che tocca i comuni siciliani e che rischia di stravolgere il territorio. Sull’argomento è intervenuto il presidente di Legambiente Sicilia Gianfranco Zanna, che nei giorni scorsi ha avvisato il rischio che all’Ars si prepari: “un’altra, ennesima, porcata in favore degli abusivi. Altri deputati che presentano un emendamento per farsi la campagna elettorale. Se adesso ci sono più sindaci che applicano semplicemente la legge, spesso costretti dalle Procure, bisogna agire e fermarli in tutti i modi possibili – aggiunge -. Non si possono applicare norme complesse di pianificazione urbanistica a singoli atti quali sono le demolizioni, distribuite nel territorio e che non creano una trasformazione significativa. I morti di Casteldaccia, quella famiglia distrutta – aggiunge Zanna -, non hanno insegnato nulla, sulla loro pelle un’altra caccia al voto, un altro appello rivolto a chi non ha ancora compiuto il reato di abusivismo: costruite illegalmente, tanto ci pensiamo noi a sanare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Altre notizie su villabatepress

redazione@madoniepress.it