McCarthy sta cercando di uscire dalla sua scatola sul tetto del debito

Il presidente della Camera Kevin McCarthy (R-Calif.) sta spingendo affinché i Democratici vengano al tavolo delle trattative e inizino i negoziati per affrontare il tetto del debito della nazione mentre deve affrontare pressioni all’interno del suo partito per attuare significative riforme fiscali.

McCarthy ha chiamato la Casa Bianca questa settimana per iniziare le discussioni. Ma mentre le due parti si preparano a una lotta per il tetto del debito della nazione, il leader del GOP ha i piedi freddi dai Democratici.

“I repubblicani stanno creando una crisi che non esiste”, ha detto giovedì il rappresentante Brendan Boyle (Pa.), il massimo democratico nella commissione per il bilancio della Camera, denunciando quelli che ha definito “giochi politici”.

L’impasse ha alimentato la preoccupazione dell’opinione pubblica negli ultimi giorni, soprattutto perché il Dipartimento del Tesoro ha avviato quelle che definisce “misure straordinarie” per impedire al governo degli Stati Uniti di dichiarare default sul proprio debito.

La mossa arriva mentre i repubblicani della Camera hanno intensificato gli appelli per legare i tagli alla spesa a qualsiasi disegno di legge che aumenti o sospenda il tetto del debito, una legislazione che limita la quantità di debito nazionale in essere che il governo può prendere in prestito per soddisfare i propri obblighi fiscali. Al contrario, i Democratici hanno spinto per un disegno di legge pulito per affrontare il tetto del debito.

“È imperativo che il Congresso riconosca che è sua responsabilità costituzionale affrontare il tetto del debito”, ha detto questa settimana la portavoce della Casa Bianca Karine Jean-Pierre, chiedendo un’azione per affrontare il tetto del debito “senza condizioni”.

Mentre i legislatori e la nazione affrontano una stretta di tempo per affrontare la questione nei prossimi mesi, i Democratici potrebbero certamente allontanarsi dal chiedere un disegno di legge pulito. Ma è un approccio che persino gli strateghi del GOP affermano potrebbe giovare al partito, soprattutto perché McCarthy lavora per trovare un piano che la sua convention possa sostenere.

“I democratici stanno cercando di capire se i repubblicani possono trovare una posizione unificata, e la loro ipotesi generale è che non possono”, ha detto lo stratega repubblicano John Feehery.

READ  La Russia colpisce Kramatorsk tra gli avvertimenti di una nuova offensiva nell'Ucraina orientale: aggiornamenti in tempo reale

“Ciò renderebbe più facile per loro continuare con la loro posizione di ‘non negozieremo’, che è particolarmente indifendibile”, ha detto Feehery. “Ma i repubblicani non riescono a trovare una posizione unificata, che dal loro punto di vista sembra una strategia piuttosto intelligente”.

Il debito della nazione è salito a oltre 31,4 trilioni di dollari questa settimana, hanno mostrato i dati della finanza federale, superando la soglia fissata dal Congresso quando il tetto del debito della nazione è stato alzato l’ultima volta un anno fa.

Non è chiaro per quanto tempo il Dipartimento del Tesoro possa utilizzare le misure per prevenire un default senza precedenti, ma giovedì il segretario al Tesoro Janet Yellen ha detto ai leader che la “moratoria sui prestiti” durerà fino al 5 giugno.

Quella scadenza mette sotto pressione il Congresso affinché raggiunga un accordo per prevenire un default. Gli strateghi affermano che McCarthy e i repubblicani affrontano una crescente pressione per trovare obiettivi chiari per il partito su cui lavorare nei negoziati sul tetto del debito.

Le divisioni del GOP erano in mostra all’inizio di questo mese quando i repubblicani hanno votato per 15 turni storici alla camera bassa per eleggere McCarthy come oratore, ma ha ottenuto il loro sostegno accettando un elenco di concessioni dagli oppositori del suo partito.

“I repubblicani sono partiti in modo maldestro, suggerendo al popolo americano che possono gestire il governo in modo efficiente”, ha detto giovedì lo stratega del GOP Rob Stutzman.

Ma Stutzman ha affermato che il test cruciale all’inizio di questo mese è stato una testimonianza delle capacità di negoziazione del leader del GOP.

“Puoi mettere in discussione ciò che ha dato in termini di posti nella supervisione, ecc., Ma ha negoziato tutto questo, e lo sta tenendo insieme con filo metallico e gomma da masticare”, ha detto Stutzman. “Non so che qualcun altro avrebbe potuto farlo in modo altrettanto efficace.”

Ma ci vorrà molto tempo prima che i repubblicani si uniscano dietro un piano per affrontare il limite di indebitamento, e Dee e altri strateghi avvertono che il partito corre il rischio di una cattiva ottica, con proposte concrete che potrebbero ottenere il sostegno della convenzione GOP.

READ  Paxton Aaronson è stato un punto luminoso nel sorteggio USMNT-Colombia

“I repubblicani devono avere un messaggio chiaro su ciò che stanno cercando di realizzare”, ha detto giovedì lo stratega del GOP Dave Carney. “Fermare il tetto di bilancio, alzare il tetto del debito per motivi politici è terribile e non tengono il fuoco”.

Ci sono molti parallelismi tra l’attuale impasse e l’impasse del tetto del debito nel 2011, quando la Camera guidata dal GOP ha lottato con il Senato guidato dai Democratici e l’amministrazione Obama per concessioni sulla spesa.

confusione Mesi di stalloE finalmente finito I repubblicani stanno ottenendo un accordo per aumentare il tetto del debito, che dovrebbe ridurre significativamente la spesa nei prossimi 10 anni. Tuttavia, la lunga lotta ha spinto il paese sull’orlo del default, affermano gli esperti, e ha portato S&P a declassare il rating del paese per la prima volta nella storia.

Nonostante le somiglianze, l’allora relatore John Boehner (R-Ohio) aveva un vantaggio significativo su McCarthy. Più di 240 repubblicani Sono circa 20 in più rispetto all’attuale Congresso, dove McCarthy può approvare progetti di legge di partito perdendo solo pochi voti nei suoi caucus in quel momento.

Ciò non significa che Boehner non stia lottando per unificare il suo partito su una soluzione per affrontare il tetto del debito, solo perché incontra ostacoli per soddisfare le richieste dei conservatori che chiedono maggiori riforme fiscali.

Come prima, i repubblicani navigheranno su un terreno familiare sui piani per affrontare il crescente debito della nazione, con mine politiche simili come potenziali modifiche ai programmi di diritto – divorando una parte del budget annuale – e tagli alla spesa discrezionale.

Alcuni repubblicani hanno sollevato la possibilità di alzare il tetto del debito negli ultimi mesi per garantire possibili modifiche a programmi come la previdenza sociale e Medicare. Entrambi i regimi sono stati insolventi negli anni a venire e classificati nelle segnalazioni del Tesoro Numero uno e cinque nella sua lC’è Rispettivamente i primi 10 dipartimenti e agenzie per la spesa federale nell’anno fiscale precedente.

Ma altri repubblicani sono statocollegamento ry Lotta per il limite del debito per le riforme nei programmi popolari

READ  Alex Ovechkin supera Gordy Howe per il secondo di tutti i tempi con l'802esimo gol

“Non toccheremo i benefici che vanno alle persone che fanno affidamento sui benefici della previdenza sociale e del Medicare”, ha detto il rappresentante Chip Roy (Texas) tra i circa 20 repubblicani contrari allo sforzo di McCarthy, durante un’apparizione alla CNN all’inizio di questo mese .

I legislatori affermano che il presidente ha accettato di limitare la spesa discrezionale durante l’anno fiscale 2022 come parte delle sue concessioni per ottenere il relatore con McCarthy Roy e altri oppositori del GOP.

Tuttavia, ci sono imbroglionePreoccupazioni in conferenza Il finanziamento della difesa rappresenta la maggior parte della spesa discrezionale annuale del Congresso nel processo di stanziamento annuale, che è soggetto a negoziazione.

In risposta alle segnalazioni di potenziali tagli alla difesa, i falchi della difesa repubblicana hanno ribadito il forte sostegno ai finanziamenti del Pentagono. Allo stesso tempo, McCarthy pusRestituito nelle valutazioni La difesa potrebbe subire tagli per 75 miliardi di dollari negli ultimi giorni.

Tuttavia, McCarthy ha segnalato un certo sostegno per alcuni tagli ai dollari delle tasse per la difesa mentre cerca modi per tagliare la spesa per fare appello a varie fazioni nella sua conferenza.

“La Difesa ottiene più di 800 miliardi di dollari e ci sono aree in cui penso che siano più efficienti? Sì. Togli tutti i soldi spesi per la ‘vigilanza’. Togli tutti i soldi che hanno speso cercando di trovare carburanti diversi, e loro sono preoccupati per l’ambiente che devono attraversare”, ha detto McCarthy.

Sebbene quell’idea possa essere ben accolta nel Senato guidato dai Democratici, il leader repubblicano sta cercando di bilanciare richieste potenzialmente contrastanti nella sua convenzione mentre naviga in una ristretta maggioranza della Camera del GOP.

“Ci sono prove che sa come negoziare”, ha detto Stutzman di McCarthy. Ma, ha aggiunto, “il suo problema era che doveva negoziare con molte persone a causa della situazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *