Xi e Putin parlano in video mentre la guerra in Ucraina mette alla prova il partenariato Cina-Russia


Hong Kong
Cnn

È in corso un incontro tra Xi Jinping e Vladimir Putin in videoconferenza, con gli analisti alla ricerca di segnali secondo cui il leader cinese sta attenuando il sostegno alla sua controparte russa mentre la guerra in Ucraina si trascina e la Cina è alle prese con un’epidemia di Covid senza precedenti.

Nel discorso di apertura trasmesso dalla televisione russa, Putin ha invitato Xi a visitare Mosca la prossima primavera. Ha aggiunto che i due paesi rafforzeranno la cooperazione tra le loro forze armate e ha indicato la crescita del commercio nonostante “le condizioni di mercato sfavorevoli”.

Ha detto che le relazioni bilaterali sono state “le migliori della storia e resisteranno a tutte le prove”. “Condividiamo le stesse opinioni sulle cause, la tendenza e la logica dell’attuale cambiamento nel panorama geopolitico globale”.

Mosca e Pechino si sono avvicinate negli ultimi anni, con Xi e Putin che hanno dichiarato una partnership “senza limiti” tra i due paesi poche settimane prima che la Russia invadesse l’Ucraina a febbraio.

La Cina si è rifiutata di condannare l’invasione, incolpando invece ripetutamente la NATO e gli Stati Uniti del conflitto e, in quanto uno dei principali sostenitori della Russia, è sempre più isolata sulla scena mondiale.

Ma a più di 10 mesi dall’inizio della guerra, il mondo sembra molto diverso e la dinamica tra i due partner è cambiata di conseguenza, dicono gli esperti.

Invece del rapido successo sperato, l’invasione di Putin ha vacillato su più fronti. battute d’arresto sul campo di battaglia, Compreso Mancanza di attrezzature di base. Il morale è basso in alcune parti della Russia, come devono affrontare molti civili Grave crisi economica invernale.

READ  AGGIORNAMENTI IN DIRETTA: Continua l'offerta di McCarthy per House Speaker

Giovedì, la Russia ha lanciato quello che i funzionari ucraini hanno descritto come Enormi attacchi missilistici Dall’inizio della guerra a febbraio, esplosioni hanno scosso villaggi e città in tutta l’Ucraina, danneggiando le infrastrutture civili e uccidendo almeno tre persone.

I funzionari ucraini hanno avvertito per giorni che la Russia si sta preparando a lanciare un’offensiva a tutto campo per chiudere il 2022 mentre gli ucraini cercano di celebrare le vacanze di Capodanno e Natale. I cristiani ortodossi del Paese cadono il 7 gennaio.

“La Cina è ansiosa di porre fine alla guerra”, ha detto Yun Sun, direttore del China Program presso lo Stimson Center, un think tank con sede a Washington.

“Xi cercherà di sottolineare l’importanza della pace per Putin”, ha aggiunto. “Mentre la Russia diventa impaziente per la mancanza di progressi sul campo di battaglia, i tempi sono maturi per i colloqui di pace dal punto di vista della Cina”.

La Cina sta anche diventando più isolata nella sua posizione nei confronti della Russia, ha affermato Alfred Wu, professore associato presso la Lee Kuan Yew School of Public Policy dell’Università Nazionale di Singapore.

Wu ha indicato il primo ministro indiano Narendra Modi come un esempio dell’approccio di inasprimento della guerra da parte della Russia.

Sebbene l’India non abbia condannato apertamente l’invasione di Mosca, Modi ha esortato Putin a settembre dicendo che non era il momento della guerra e di muoversi verso la pace.

Questo cambiamento significa che la Cina ora è più isolata nelle sue relazioni con la Russia, un’altra ragione per cui Xi è ansioso di vedere una rapida risoluzione, ha detto Wu.

READ  Damar Hamlin - L'ultimo: Buffalo Bills condivide l'aggiornamento sull'infortunio dopo l'arresto cardiaco sul campo della NFL

Xi aveva già espresso segni di impazienza quando ha incontrato Putin l’ultima volta in un vertice regionale in Uzbekistan lo scorso settembre. All’epoca, Putin ha riconosciuto che Pechino aveva “domande e preoccupazioni” sull’invasione, riconoscendo implicitamente le loro opinioni divergenti.

Ma gli esperti affermano che anche la situazione interna della Cina è cambiata in modo significativo negli ultimi mesi, il che potrebbe richiedere un approccio diverso da parte di Putin questa volta.

Il paese sta finalmente combattendo il suo peggior focolaio di Covid Abbandonando la sua rigida politica zero-covid, le restrizioni sono state allentate e le frontiere sono state parzialmente riaperte. L’inversione a U è arrivata dopo un’ondata senza precedenti di proteste a livello nazionale contro zero-covid, in alcuni casi coinvolgendo lamentele più ampie contro Xi e il Partito Comunista al potere.

in Il centro di questa crisi Xi – Inserito Un terzo termine in violazione di una disposizione A ottobre, con una stretta presa sul potere e una ristretta cerchia di fedelissimi.

“Ora che le questioni interne sono state risolte, Xi è in una posizione migliore per lavorare in Russia”, ha detto Stimson al Center’s Sun, riferendosi al suo consolidamento del potere in ottobre.

Ha aggiunto che, nonostante l’impopolarità della guerra, Cina e Russia erano “allineate a causa della geopolitica”. Entrambi i paesi affrontano tensioni con l’Occidente ed entrambi i leader hanno spesso propagandato una visione condivisa per un nuovo ordine mondiale.

“Entrambi i leader enfatizzeranno la loro partnership, cooperazione e forti legami. Vogliono tutti mandare il messaggio che sono al di là della guerra in Ucraina”, ha detto Sun. “(La guerra) è stata una seccatura per la Cina nell’ultimo anno e ha influenzato l’interesse della Cina per l’Europa. Ma il danno non è stato abbastanza significativo da indurre la Cina ad abbandonare la Russia.

READ  I futures Dow scendono di oltre 100 punti mentre i trader si concentrano sugli utili di una settimana intensa, decisione sui tassi della Fed

Wu ha anche riconosciuto che la relazione è “fondamentale per entrambi i paesi”, sottolineando il potenziale della Cina di guadagnare dall’accesso della Russia al petrolio dopo la guerra in Ucraina.

Tuttavia, le proteste della Cina, l’epidemia di Covid e il conseguente tributo economico hanno lasciato Xi in una posizione più vulnerabile, il che potrebbe significare meno sostegno materiale e palese alla Russia.

“Gli strumenti politici che Xi Jinping può utilizzare per sostenere la Russia sono ora molto limitati e molto ristretti”, ha affermato Wu. “Politicamente, il sostegno interno a G è diminuito drasticamente. Il suo terzo mandato non è iniziato davvero con un quadro roseo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *